domenica 4 marzo 2018

Dal mio Archivio-Seconda Domenica di Quaresima-Gesù guarisce un paralitico

Risultati immagini per icomna di gesù che guarisce un paralitico

Marco 2,1-12

1 Dopo alcuni giorni, Gesù entrò di nuovo in Capernaum. Si seppe che era in casa, 2 e si radunò tanta gente che neppure lo spazio davanti alla porta la poteva contenere. Egli annunciava loro la parola.
3 E vennero a lui alcuni con un paralitico portato da quattro uomini. 4 Non potendo farlo giungere fino a lui a causa della folla, scoperchiarono il tetto dalla parte dov'era Gesù; e, fattavi un'apertura, calarono il lettuccio sul quale giaceva il paralitico. 5 Gesù, veduta la loro fede, disse al paralitico: «Figliolo, i tuoi peccati ti sono perdonati». 6 Erano seduti là alcuni scribi e ragionavano così in cuor loro: 7 «Perché costui parla in questa maniera? Egli bestemmia! Chi può perdonare i peccati, se non uno solo, cioè Dio?» 8 Ma Gesù capì subito, con il suo spirito, che essi ragionavano così dentro di loro, e disse: «Perché fate questi ragionamenti nei vostri cuori? 9 Che cosa è più facile, dire al paralitico: "I tuoi peccati ti sono perdonati", oppure dirgli: "Àlzati, prendi il tuo lettuccio e cammina"? 10 Ma, affinché sappiate che il Figlio dell'uomo ha sulla terra autorità di perdonare i peccati, 11 io ti dico», disse al paralitico, «àlzati, prendi il tuo lettuccio, e vattene a casa tua». 12 Ed egli si alzò e, preso subito il lettuccio, se ne andò via in presenza di tutti; sicché tutti si stupivano e glorificavano Dio, dicendo: «Una cosa così non l'abbiamo mai vista».


 .....coloro che lo calano da tetto: è esperienza di tenacia….desiderio diincontrare il  Nazareno poiché si ha fiducia piena
nell'autorità terapeutica e salvifica del Nazareno stesso e il calare il
lettuccio dal letto non è di per sé operazione strana conoscendo le povere case
palestinesi ma è segno  di questa volontà e di questa
perseveranza


.. Solo il Cristo ha la totalità della guarigione e delle guarigioni e non si
può non cercare e non si può non incontrare (il salmo 17..Mio aiuto e mio
sostegno sei tu. .nelle tue parole ho tanto sperato…..ed anche il desiderio di Zaccheo,la fede della donna Cananea.....)

.."E Gesù vedendo la loro fede…" al plurale e al plurale collettivo (starei per
dire  al plurale ecclesiale .tutti noi per tutti noi .) la fede e dei portatori e del paralitico
opera la totalità (nel corpo e nello spirito) della guarigione.. Il terapeuta
delle anime nostre e dei nsotri corpi .......e quindi la fede come fondamento di questo
nostro incontro e personale e plurale di tutti insieme  verso e con Gesù Cristo Medico e Terapeuta

..Sotto questo aspetto l'intero Triodion che la Chiesa ci presenta e ci dona è
così leggibile
Il desiderio di Zaccheo /la condiscendenza del Cristo
La metania del figliol prodigo/ la misericordia del Padre
La consapevolezza del pubblicano/la giustificazione in Dio
La vocazione di Filippo/ Dio chiama e convoca

Ed ancora una volta Gesù nel momento in cui pone in se stesso il compimento
dell'antica alleanza si scontra con i benpensanti .

Zaccheo/ e mormoravano ....è andato ad abitare in casa di un pecctaore
Il pubblicano/ il fariseo e la  sua  certezza di essere perfetto
Il figliol prodigo/ la collera legalista del fratello maggiore

Il Cristo guarisce totalmente ..ricostruisce il corpo ..rimette e perdona i
peccati in una unità piena  ....egli è  il padrone del Sabato perché non è l'uomo per il Sabato ma il
Sabato per l'uomo e nessuno può mettere vino nuovo in otri vecchi ..

l'assoluta  Signoria della Misericordia e della Riconciliazione

Cristo stavolta(come fa  spesso) direi che se la gioca tutta con i benpensanti e
assume su di sè metodologicamente l'ipotesi di essere un impostore

Cosa è più facile per un impostore dire
A- ti sono rimessi i peccati
B- Alzati e cammina

Ovviamente per un impostore è più facile dire ti sono rimessi i peccati appunto
perché non è verificabile.
E' come se Cristo dicesse. Io ho detto ti sono rimessi i peccati ma siccome non
sono un impostore Dio solo mi rende testimonianza e mi garantisce e quindi a
garanzia della mia messianicità davanti a voi benpensanti
..ecco Alzati e
cammina ..Il perdono dei peccati come dono messianico .

.L'ecclisia. .la molta gente…   i portatori.. ciascuno di noi porta l'altro ed è portato dagli altri .La
Chiesa il farmaco..la terapia..la Chiesa il nostro ospedale

Quaresima tempo di lupi..il tempo degli assalti più forti del principe di questo
mondo..i suoi colpi di coda ..il suo voler quasi irridere a noi tutti perché
ancora una volta nonostante noi stessi noi proclamiamo la Signoria in Cristo
della Sua Misericordia e quindi si tempo di lupi ma anche -Dio sia lodato-tempo
di Dio tre volte santo

Nessun commento:

Posta un commento