sabato 22 luglio 2017

Settima Domenica Dopo Pentecoste-Settima del Vangelo di Matteo-Vangelo di Matteo al capitolo 9 versetti da 27 a 35-Guarigione di due ciechi -Guarigione di un muto indemoniato

http://bisericasfintiitreiierarhi.md/wp-content/uploads/2014/07/Vindecarea-celor-doi-orbi.jpg

Vangelo di Matteo al capitolo 9 versetti da 27 a 35

Guarigione di due ciechi

 
[27]Mentre Gesù si allontanava di là, due ciechi lo seguivano urlando: «Figlio di Davide, abbi pietà di noi».


e stavolta perfino ti urlano dietro…direi che ti inseguono….Urlare…secondo me è l’urlo della richiesta di grazia. .l’urlo della confessione di fede ..della proclamazione. .Stai a vedere Signore che parrebbe sintattico (..per quelli che parlano elegantemente…) questo legame profondo  tra malattia (del corpo e del cuore) e proclamazione di fede..E lo fanno molto bene costoro…
 
Titolo messianico …invocazione profetica…questione dell’avere pietà come misericordia e compassione complessiva. . Ovviamente grandi questioni in questo urlo e in questa supplica..Solo il Messia guarisce..solo il Messia può avere piena compasisone. .Solo il Messia annuncia misericordia…l’anno di grazia del Signore..Insomma Signore  sempre di apocalisse e parousia  si tratta.. La guarigione –ricordi domenica scorsa la Chiesa ,la sinodia..come sinodia di portantini…?-è il già del tuo non ancora parousiaco.. 
 
Ah se il Padre si sbrigasse a darti il giorno e l’ora…Ma credo di sapere perché ancora tergiversa…Questa della parousia è nozione assolutamente impopolare tra di noi cristiani…ma si certamente la proclamiamo ma non ne vogliamo sapere.Uno dei miei più cari e perfidi amici afferma che la proclamiamo proprio per castrarla,renderla inutile…
[28]Entrato in casa, i ciechi gli si accostarono,

..non urlano più. .sono entrati in casa… e ti si accostano…La casa….diciamo che è l’ospedale?..ed è l’ospedale perché il primario sei tu? ..Comunque costoro una volta entrati in casa non urlano e ti stanno vicini.. La stessa tonalità della pericope cambia.. Si sente silenzio…ll silenzio dei due ciechi. .il silenzio della folla..il silenzio del Teantropo..il silennzio di Dio…Dall’urlo dell’invocazione al silenzio dell’attesa.. Parousia e Teofania…Teofania ed epiclesi…La Preghiera continua senza interruzione

e Gesù disse loro: «Credete voi che io possa fare questo?». Gli risposero: «Sì, o Signore!». [29]Allora toccò loro gli occhi e disse: «Sia fatto a voi secondo la vostra fede». [30]E si aprirono loro gli occhi.




 
Ecco Signore.la pienezza della confessione di fede.. Tu puoi fare ..Tu puoi..Tu sei..Tu hai parole di vita eterna..Tu sei l’ultima parola del Padre nello Spirito per la pienezza di vita eterna per ogni respiro..Tu sei la chiamata alla Luce..Tu sei insieme il kairòs di Dio tre volte santo..il tuo tempo opportuno.. ma tu sei nel mistero di Dio tre volte santo il nostro kairòs ed ancora una volta-tanto per non dimenticarlo mai- parametro del tuo kairòs per il nostro kairòs è la nostra fede. .Senza la nostra fede- diciamo che ora estremizzo osando- senza avere ricevuto la nostra professione di fede  in Te tu puoi solo camminare per le strade di galilea palestina e giudea di ieri e di oggi e di domani ,ma senza la nostra fede noi restiamo pietre e tu annunci al vento e stavolta il vento non è icona dello Spirito ma della sua scimmia,il noto beduino del deserto..l’hai conosciuto bene tu ..sai di chi parlo…
Toccare gli occhi. .e gli occhi si aprono…Abbiamo visto la vera luce.. abbiamo contemplato ..Signore rendi tutti noi abitanti del Tabor…


Quindi Gesù li ammonì dicendo: «Badate che nessuno lo sappia!». [31]Ma essi, appena usciti, ne sparsero la fama in tutta quella regione.


..Si sappiamo ,Signore .Matteo non la finisce mai con questa questione del segreto messianico.. Ma non si riesce a fermare…Oportet ut scandala eveniant. .Prima o dopo la partita fangosa viscida dura contro il beduino/principe dovrà pur essere giocata fino alla fine ……. fino alla fine..Sempre quel perfido amico mio scrisse una volta citando solovev(hai presente il buon vladimiro..ma certo che lo conosci.!!! .è in Sion la santa anche lui..lui si…) del suo stupore perché nessuno di noi si acccorge che già l’Imperatore del Mondo e il Grande Mago sono all’opera…
Guarigione di un muto indemoniato


[32]Usciti costoro, gli presentarono un muto indemoniato. [33]Scacciato il demonio, quel muto cominciò a parlare e la folla presa da stupore diceva: «Non si è mai vista una cosa simile in Israele!». [34]Ma i farisei dicevano: «Egli scaccia i demòni per opera del principe dei demòni».
le folle



..E ti pareva Signore che alla fine non arrivavano loro…I teologi di sempre…e perché arrrivano?(per la stessa motivazione per cui arriva il Grande Inquisitore) .perché vogliono proteggere il popolo cristiano da Cristo stesso..Tutto qui…per noi cristiani e cristiani seri…e cristiani impegnati e cristiani convinti il problema della nostra fede sei tu…tu la spiazzi..tu la convochi…tu ci dici del mezzo mantello..del giglio del campo..del mezzo miglio.. del lasciare che i morti seppelliscano i morti…Tu scacci i demoni…Tu guarisci..Tu annunci…Tu poni inquietudine e conflitto..e cosa vuoi pure il consenso? Suvvia non esagerare…a questo punto per il bene del popolo ti dobbiamo stoppare. .L’unica arma è la diffamazione…I cristiani per essere armoniosamente tali..i cristiani dell’et ..et..dell'armonia e della mediazione  con il mondo..devono diffamare il loro Signore…Ovviamente se vogliono l’armonia nel e con il mondo…se invece e finalmente vogliamo altro…allora non l’et..et ma l’aut aut.(lo sai sono sempre più confusamente palamita e pienamente kierkegaardiano. .a proposito salutami Soeren e vedi se gregorio ogni tanto ti fa il mio nome…) se questo finalmente in metania..in Grande Metania vogliamo allora è giusto concludere la pericope..
 
Se restiamo nell'et  et al contrario domenica/domani  si va a al mare…ed io non celebro.
 


[35]Gesù andava attorno per tutte le città e i villaggi, insegnando nelle loro sinagoghe, predicando il vangelo del regno e curando ogni malattia e infermità

..appunto…Domani celebro.

Nessun commento:

Posta un commento